marketing

Per un’azienda il fatturato è tutto. Per avere un buon fatturato, bisogna vendere. E per vendere, serve il marketing. Che a volte fa leva sulle emozioni.

Chi se ne occupa deve gestire il prodotto in ogni fase: dalla confezione alla gestione del conto economico e dei risultati di profitto passando per la comunicazione.
Per una persona di marketing sono fondamentali la capacità di lavorare in squadra, le abilità relazionali e la creatività. Occorrono anche doti di leadership. Bisogna saper persuadere, gestire lo stress, conoscere i supporti informatici, il mondo della Rete, i principali mezzi di comunicazione e le lingue, in particolare l’inglese.

La carriera di un esperto del settore inizia di solito con un corso di formazione e con un tirocinio.

Dizionario di marketing. 
Il packaging è l’insieme degli elementi e dei materiali usati per confezionare il prodotto (struttura, etichetta e imballaggio) per renderlo più attraente o più riconoscibile oppure per facilitarne il trasporto e l’uso.

Il conto economico è il documento di bilancio che, contrapponendo i costi e i ricavi di competenza del periodo amministrativo (tre mesi, sei mesi o un anno), illustra il risultato della gestione per quel periodo, stabilendo così quanto è aumentato o diminuito il capitale netto dell’azienda.

Il profitto è l’utile (vale a dire la differenza tra il valore del prodotto venduto e il suo costo di produzione) che si ottiene da un'attività economica (commerciale, finanziaria o produttiva).

L’efficacia della comunicazione in una campagna pubblicitaria dipende dalla chiarezza dei contenuti espressi e dall’intensità delle emozioni suscitate. Vanno sempre tenuti presente le domande e i bisogni del gruppo di persone al quale ci si rivolge.