Lavorare nei Vigili del Fuoco

Il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco nasce nel 1941, composto dai Vigili del Fuoco Permanenti e dai Vigili del Fuoco Volontari. Oggi, come allora, i Vigili del Fuoco Volontari sono Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco del Ministero dell'Interno. Si occupano di prevenzione, estinzione e soccorso in caso di incendio. La loro attività ha come scopo la salvaguardia delle persone, dei beni e dell'ambiente in tutte le situazioni d'emergenza dovute principalmente a incendi o altre calaminatà.
1 ottobre 2016

Il personale si distingue in permanente e volontario.

Personale permanente
L'accesso alla carriera iniziale di vigile del fuoco avviene con la nomina come allievo agente, in seguito al superamento di un concorso pubblico per esami.
I requisiti richiesti sono:

  • cittadinanza italiana
  • età non superiore ai 30 anni
  • titolo di studio della scuola dell'obbligo
  • godimento dei diritti politici
  • idoneità psico-fisica, attitudinale
  • qualità morali e di condotta

I vincitori del concorso devono frequentare un corso di formazione di 12 mesi, di cui 3 mesi in stage come vigili del fuoco in prova.
Successivamente si può conseguire la nomina di vigile del fuoco.
I bandi di concorso sono reperibili nella sezione "lavora con noi"

Personale volontario
I vigili del fuoco volontari, hanno gli stessi obblighi dei vigili permanenti ed hanno, durante l'espletamento delle funzioni, la qualifica di Agente o Ufficiale di Polizia Giudiziaria, a seconda del grado che possiedono. Le squadre di volontari dipendono dal Comando Provinciale e possono operare tutti i giorni dell'anno. Il personale volontario, a differenza di quello permanente, non è vincolato da un rapporto di impiego e svolge la sua attività ogni qualvolta se ne manifesti il bisogno. Il personale volontario può essere richiamato in caso di necessità, come calamità naturali o catastrofi.
I vigili del fuoco volontari sono obbligati a frequentare periodici corsi di addestramento pratico presso i comandi provinciali VV.F. di residenza. Hanno in dotazione sia la divisa, che è simile a quella dei vigili del fuoco, che il relativo equipaggiamento, ovviamente da restituire nel caso in cui ci si cancella dagli elenchi del personale volontario.
I requisiti per la richiesta sono gli stessi per il personale permanente, con la differenza dell'età, che in questo caso è 18-45 anni.
I cittadini che intendono arruolarsi nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco devono inoltrare la domanda presso il Comando provinciale di residenza, o presso il Comando dei Vigili del Fuoco della provincia limitrofa, nel caso si desideri essere impiegati presso quest'ultima provincia.

Il modulo di domanda è scaricabile online



Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
piazza del Viminale 1 - 00184 Roma - tel. 064651
www.vigilfuoco.it

ANVVFV - Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari
www.anvvfv.org

Associazione Nazionale Vigili del Fuoco
www.anvvf.com