Gli errori da evitare nella stesura del curriculum

Capita, a volte, di fare molta attenzione alle informazioni contenute nel CV, all'esattezza delle notizie riportate e a non dimenticare nulla di importante ...per poi fare errori banali e di distrazione che ci potrebbero far sfigurare già da subito!
19 maggio 2017

Se la prima impressione positiva è importante, è ancora più importante non rischiare che il prorpio CV non venga nemmeno preso in considerazione e, quindi, richiare di non avere la possibilità di un colloquio.

Ancora prima di quanto interesse possa sucitate il vostro CV, è importante che facciate attenzione atutti quei dettagli "di contorno" che potrebbero scoraggiare qualsiasi recruiter ad andare oltre nella lettura:

  • Il nome del file. Sembrerà una sciochezza di poco conto, tuttavia ricevere un file chiamato "prova n.3" o "doc.1" dice molto di più delle vostre competenze informatiche di quello che potreste avere scritto nella sezione apposita del CV.
  • Errori di battitura. Niente potrà convincere il selezionatore che siete persone precise e puntuali, nè che siate molto motivati al lavoro per cui vi state candidando, se non vi siete dati nemmeno la pena di rileggere e correggere il vostro CV!
  • Vale la pena siffermarsi qualche secondo sulla decisione della foto da inserire sul CV... chiedetevi innanzitutto: mi sto candidando ad un lavoro per ciu è richiesta la bella presenza? Se, invece, è richiesta la fotografie, state attenti a sceglierne una adeguata al tipo di mansione per cui vi state candidando.
    In ogni caso, evitate di mettervi in mostra e di allegare foto che vi ritraggono in contesti eccessivamente informali o con un abbagliamento non adatto alla situazione...
  • Attenzione allo stile: cercate di essere esaustivi ma non prolissi, chiari e concisi senza tralasciare informazioni e preferite frasi brevi. Ricordatevi che state producendo un testo scritto: evitate il tono colloquiale e il racconto narrativa delle vostre vicende personali e professionali ...se ne avrete l'occasione e vi sarà chiesto, lo farete nel corso del colloquio di selezione!
  • Infine, ponete la dovuta attenzione alla lettera di presentazione (potrebbe anche essere il testo della mail accompagnatoria) e alla e-mail che deciderete di usare come riferimento: evitate  l'utilizzo di indirizzi e-mail che si discostino troppo dal classico nome.cognome@account ...ed evitate, nel modo più assoluto, account troppo spiritosi e colloquiali!

Ricordate che prestare troppa poca attenzione ad elementi che sembrano essere poco importanti non fa altro che dare di voi un'impressione di persone poco attente e poco curate ...decisamente una cosa da evitare!