Web reputation: 3 semplici regole per gestire al meglio la propria reputazione online

Sempre più spesso ci si affida al web per reperire informazioni sulle persone appena conosciute, siano esse in ambito amicale o professionale. Età, formazione, occupazione: queste e molte altre informazioni sono ormai accessibili con un semplice click online.
17 ottobre 2017

Ma cosa succede se i risultati che appaiono non sono propriamente “professionali” o, peggio ancora, rischiano di mettere la persona in cattiva luce?
Non bisogna mai scordare, infatti, che il web viene utilizzato comunemente anche dai selezionati per cercare informazioni sui possibili candidati.
E' in questo contesto che entra in gioco il cosiddetto "personal branding" cioè la promozione di se stessi, delle proprie capacità, professionalità e reputazione. Gli strumenti messi a disposizione da internet contribuiscono in modo fondamentale a creare una propria identità virtuale.

Come come fare per gestire al meglio la propria reputazione online?

Ecco poche regole da tenere a mente per non incorrere in errori che potrebbero compromettere la tua reputazione online:

  1. Prima di pubblicare video o foto di situazioni imbarazzanti ricordati sempre che diventeranno di dominio pubblico
  2. Verifica sempre le impostazioni sulla privacy dei tuoi account sui social network: quando posti foto o commeti personali pensa a chi fa parte della tua lista di contatti (solo amici, o anche colleghi, capo ufficio, professori, ecc.)
  3. Occhio ai TAG! Essere taggato rende pubbliche foto e immagini che magari non avresti voluto che girassero sul web!