Mestieri d'Arte

Trait d'union tra passato e futuro

Non esiste una definizione univoca di cosa sia il "mestiere d'arte" che consenta di chiarire i criteri attraverso i quali includere o escludere questo o quell’elemento dal novero delle attività manuali considerabili "artistiche". Il significato da attribuire alla formula "mestieri d’arte" non è per nulla chiaro e tanto meno univoco: gli stessi addetti ai lavori si rivelano divisi su cosa esattamente sia un mestiere d’arte.

I mestieri d'arte, trait-d'union fra passato e futuro, fra creazione ed esecuzione, costituiscono l'eredità di molteplici “saper-fare” perfezionatisi nel corso del tempo sposando le correnti estetiche delle varie epoche storiche. Fusione di tradizione e innovazione, i mestieri d'arte preservano, anche attraverso il ricorso alle nuove tecnologie, l'abilità del gesto manuale e, conciliando estetica e funzionalità, trasformano l'oggetto del quotidiano in opera d'arte applicata.
Al confine tra arte e artigianato, i mestieri d'arte coniugano manualità e progettualità in una sintesi creativa che ha per fine, sempre, l'eccellenza. La qualità, la preziosità e l'unicità delle piccole serie prodotte dai Maestri d'Arte li collocano su un piano diverso rispetto all'artigianato, e anche rispetto all'opera d'arte, per sua natura unica e slegata da una funzionalità pratica.

I mestieri d'arte sono una realtà in continua evoluzione, rivolta a costruirsi canali di sopravvivenza e adattamento almeno tanto quanto a non perdere il significato delle proprie radici storiche e culturali. Molti mestieri vengono "riscoperti" nei loro valori qualitativi d’eccellenza, molti si inseriscono in filiere produttive di grandi dimensioni e maggior visibilità, molti si trasformano assumendo vesti nuove e inaspettate per chi li cerchi nel loro aspetto più consueto. Oggi, ai mestieri creativi della tradizione si affiancano mestieri contemporanei (il fotografo, il designer, il copywriter...) che offrono interessanti opportunità di occupazione, e che coniugano il saper fare tipico della tradizione con le evoluzioni del gusto e della tecnologia.

 

 

 

“Il mestiere d'arte, a dispetto delle apparenze, non è una specie in via di estinzione. Solo guardando ossessivamente a un passato ormai lontano si può avere questa sensazione. La tendenza a concentrarsi sulla realizzazione di pezzi unici sembra costituire una sorta di fuga dai vincoli e dalle costrizioni che derivano dall'essere il mestiere d'arte pur sempre un'attività economica, un tentativo di 'elevarsi' al livello di arte in senso assoluto, quasi sempre in cerca di un prestigio sociale talvolta inaccessibile all'artigiano. Ma il mestiere d'arte è tale solamente se è in grado di non tradire le proprie origini e non rinunciare a costituire un'attività produttiva”.


Paolo Colombo,  Genio e Materia