il mondo del lavoro

Il mercato del lavoro è il luogo in cui chi cerca lavoro (aziende, imprenditori, enti pubblici) si incontra con chi offre il proprio, cioè i lavoratori. Ma spesso chi cerca personale e chi cerca occupazione fanno fatica ad incontrarsi: questo è dovuto alla carenza di informazioni sul mercato del lavoro e delle professioni.
L’immagine che più si adatta a visualizzare il mercato del lavoro è quella dell’iceberg: la punta dell'iceberg è solo una piccola parte del mercato del lavoro, quella più visibile e conosciuta a tutti; cercare lavoro in modo efficace significa conoscere anche la parte sommersa.
 
Cosa c’è nel mercato del lavoro nascosto
Se vai a guardare nel mercato del lavoro nascosto, la parte “sotto” dell’iceberg, noterai che di lavoro ce n’è molto di più di quello che pensi e di quanto le statistiche facciano pensare. Ecco cosa c’è nascosto:
  • Professioni nuove o poco conosciute: mentre nella parte visibile del mercato del lavori trovi le professioni tradizionali, quelle conosciute a tutti, con cui vieni a contatto tutti i giorni, nella parte non visibile trovi le professioni nuove e poco conosciute. Considera che le professioni classiche, quelle che conosci, sono solo qualche centinaio mentre ne esistono più di 10.000 
  • Occasioni di lavoro: il 70% degli occupati in Italia lavora in imprese con meno di 100 dipendenti, la maggior parte delle quali non prevede investimenti nella selezione del personale. Questo significa che queste opportunità di lavoro non vengono pubblicate sui giornali e la ricerca del personale passa attraverso canali informali 
  • Piccole aziende: le grandi aziende, visibili e conosciute da tutti, commissionano parte della loro produzione a piccole aziende satelliti, alcune delle quali sono leader del proprio settore di nicchia. Mentre migliaia di persone si candidano presso le grandi aziende, poche sono quelle che lo fanno presso quelle piccole convinte erroneamente che chi ha un numero elevato di dipendenti cerca più personale. Così non è, e spesso è proprio la piccola azienda a offrire ottime opportunità di lavoro e di carriera 
  • Ciò che sfugge alle statistiche: le statistiche sono solo una media che non rappresenta un’immagine vera della realtà. Puoi leggere che il settore delle calzature è in crisi e magari avere vicino a casa un’azienda calzaturiera in forte espansione, oppure che la richiesta di psicologi clinici in Italia è ormai satura e scoprire che nella tua città ce ne sono pochi e quei pochi lavorano tantissimo. Indagare nel mercato nascosto ti permette di farti un’immagine precisa delle opportunità lavorative nella zona in cui ti piacerebbe lavorare 
  • Forme di lavoro più flessibile: sebbene essere assunti con un contratto a tempo indeterminato da un’azienda sia ancora la modalità di lavoro più frequente, sempre più datori cercano di utilizzare forme flessibili di contratti che vadano incontro ai bisogni produttivi dell’azienda. Non esiste più solo il cosidetto “posto fisso”, ma tante altre modalità di essere occupati ancora poco conosciute che ampliano la gamma delle tue opportunità.

 

La situazione attuale del mercato del lavoro è estremamente complessa e caratterizzata da alcune tendenze su scala mondiale:

internazionalizzazione intesa come progressivo annullamento dei confini nazionali sia per le aziende sia per i mercati finanziari sia per le forze lavoro;

rapida obsolescenza delle conoscenze dovuta alla diffusione di internet e delle nuove tecnologie;

articolazione sempre più complessa delle figure professionali, sia a causa della nascita di nuove professioni sia per la commistione di professioni un tempo separate.