Formazione Post Diploma
Conseguito il diploma di maturità puoi iscriversi all'università oppure seguire una formazione non universitaria.

Le Accademie e Scuole Militari sono istituti di formazione militare sotto il controllo diretto dell’Amministrazione Militare

Le Scuole Militari sono scuole superiori ad ordinamento militare, che comprendono percorsi formativi di Liceo Classico, Scientifico e Scientifico Europeo, cui possono accedere i ragazzi a partire dai 15 anni (dal I° Liceo per il Classico e dal III° per lo Scientifico), con l’obiettivo di prepararli per l’accesso alle Accademie Militari.

Le Accademie militari rappresentano la via per accedere alle più alte specializzazioni nel mondo militare. Queste, attraverso un percorso formativo estremamente impegnativo, formano gli ufficiali delle Forze Armate in servizio permanente. Consentono, cioè, di entrare a far parte delle Forze di difesa: al termine del percorso accademico si consegue il titolo di Ufficiale con il grado di sottotenente, primo livello di una carriera che può arrivare fino ai gradi di colonnello e generale.
Per accedere alle Accademie militari é necessario possedere un diploma di scuola media superiore e far riferimento ai concorsi indetti dai Ministeri competenti generalmente nei primi mesi dell’anno; gli esami di ammissione sono complessi e si alternano a visite mediche e prove fisiche.

Frequentare queste accademie equivale a studiare presso una Università, sia per l’impegno richiesto che per il titolo di studio rilasciato alla fine del percorso formativo.

Le Scuole superiori per mediatori linguistici nascono dalla trasformazione delle preesistenti scuole superiori per inyterpreti e traduttori e sono regolate dal D.M. n. 38 del 10 gennaio 2002.
Rilasciano titoli di studio equipollenti a tutti gli effetti ai diplomi di laurea rilasciati dalle università al termine dei corsi delle Lauree universitarie in Scienze della mediazione linguistica.
I corsi hanno durata triennale, corrispondente a 180 crediti formativi universitari.
I corsi prevedono un biennio comune a tutti gli  indirizzi e un terzo anno di specializzazione specifico per ogni indirizzo. Nelle prime due annualità, di carattere generale, gli studenti sviluppano capacità di comprensione, produzione ed espressione delle lingue straniere, acquisiscono i primi strumenti di tecnica della traduzione e dell’interpretazione e apprendono le tecniche e i metodi di studio nei settori storico-politico, economico-commerciale, giuridico e informatico.
Una terza annualità prevede materie specifiche e insegnamenti finalizzati all’inserimento nel mondo del lavoro. Durante il terzo anno è possibile svolgere tirocini.
 
L’obiettivo finale è quello di far sviluppare agli studenti specifiche competenze linguistico-tecniche sia scritte sia orali, adeguate alle professionalità operanti nell’ambito della mediazione linguistica.
L’accesso alle Scuole per mediatori linguistici avviene dopo aver conseguito un diploma di scuola secondaria superiore, che presuppone anche un’adeguata preparazione linguistica di base.
 

L’istruzione superiore non universitaria è suddivisa in varie tipologie di istituzioni, specializzate in settori disciplinari differenti.

Le più note sono:

Queste istituzioni sono sedi di alta formazione nel settore artistico e musicale. 
Attivano corsi di formazione ai quali si accede con il diploma di scuola secondaria di secondo grado, nonché corsi di perfezionamento e di specializzazione.

I titoli di studio rilasciati sono equivalenti ai titoli universitari anche al fine dell’ammissione a concorsi pubblici, e sono riconosciuti a livello europeo.

Per un rapido inserimento nel mondo del lavoro, con livelli di qualificazione elevati e competenze professionali specifiche sono stati istituiti i corsi degli Istituti Tecnici Superiori – ITS e dell’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore – IFTS, destinati a giovani e adulti che dopo il conseguimento del diploma intendono specializzarsi.

Gli ITS e IFTS sono percorsi paralleli alla formazione universitaria, specializzati in settori tecnologici d’avanguardia, fortemente orientati all’inserimento nel mondo del lavoro.

Tra le altre opportunità di formazione aperte ai diplomati della scuola secondaria superiore ci sono:

  • le scuole superiori per mediatori linguistici, un tempo chiamate scuole superiori per interpreti e traduttori, che rilasciano titoli equipollenti alle lauree
  • gli istituti centrali e le scuole di restauro del Ministero dei beni culturali, specializzati nella conservazione e nel restauro dei beni culturali
  • il centro sperimentale di cinematografia, scuola nazionale di alta formazione nel settore del cinema e degli audiovisivi, operante a Roma (Cinecittà)
  • le scuole di archivistica, paleografia e diplomatica presso gli archivi di Stato delle principali città italiane
  • le accademie militari e gli istituti di polizia
  • 15 i corsi di formazione professionale finanziati dalle Regioni e dal Fondo sociale europeo.

L’università è la sede per eccellenza della formazione e della trasmssione critica del sapere. Il sistema universitario italiano è costituito da ottantanove istituti di istruzione universitaria che si articolano in:

  • sessantuno università statali
  • diciassette università non statali legalmente riconosciute
  • sei istituti superiori a ordinamento speciale
  • undici università telematiche

L’università è senz’altro la struttura che accoglie il maggior numero di diplomati che intendono proseguire gli studi. In questa sezione puoi trovare informazioni utili per:

  • conoscere il sistema universitario 
  • individuare le discipline che più ti interessano e cercare il corso di studi che fa per te
  • quando e come iscriversi 

contatta le università di Milano ti offrono utili servizi di orientamento!