Licenza Media

Addetto ai servizi di vigilanza privata

Posted 11 mesi ago

Descrizione

L’addetto ai servizi di vigilanza privata è la figura professionale che si occupa di sorvegliare su abitazioni, attività commerciali o produttive, scortare il trasporto di valori o persone e svolgere servizi di investigazione, ricerca o raccolta di informazioni.

Cosa fa

  • Previene e reprime i reati contro le persone, le strutture e i beni a lui affidati
  • Sorveglia abitazioni, aziende, esercizi commerciali o istituti di credito verificando che non ci siano segni di effrazioni, tentativi di scasso o manomissioni 
  • Contatta la società da cui dipende se si verificano casi di scasso, manomissione, tentato furto, ecc.
  • Scorta trasporti di valore o persone private, proteggendoli da qualsiasi tentativo di aggressione, rapina o furto
  • Svolge attività di controllo durante eventi e manifestazioni importanti

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza del diritto privato
  • Conoscenza della normativa che regola il possesso del porto d’armi
  • Conoscenza delle norme di base del primo soccorso
  • Conoscenza delle leggi che regolano le modalità con cui si può intervenire per sventare una tentata aggressione, rapina o furto 
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche delle arti marziali per difesa e autodifesa
  • Capacità di utilizzare armi da fuoco e ricetrasmittenti
  • Capacità di riconoscere i segnali di effrazione, scasso, ecc.

Competenze trasversali

  • Capacità di gestione del rischio
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Autonomia
  • Capacità decisionali

Caratteristiche personali e attitudini

  • Autocontrollo/resistenza allo stress
  • Precisione
  • Resistenza fisica
  • Riservatezza

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Lavoratore parasubordinato

Classificazione su tassonomie standard

  • Professione QRSP: Operatore ai servizi di sicurezza
  • ISTAT: ADDETTO AI SERVIZI DI VIGILANZA PRIVATI
  • Professione THESAURUS: Operatore ai servizi di sicurezza

Area occupazionale

  • Servizi

Altri requisti

Per svolgere la professione di addetto ai servizi di vigilanza è necessario avere la fedina penale pulita, un porto d’armi regolarmente rilasciato dalla prefettura e la patente di guida.

Formazione

Per svolgere la professione di addetto ai servizi di vigilanza privata è necessario frequentare corsi specialistici. 
Inoltre, gli addetti ai servizi di vigilanza che lavorano offrendo servizi di presidio delle banche, anti-taccheggio, scorta ai furgoni portavalori e di ronda notturna, ogni anno frequentano in media dalle 300 alle 500 ore di aggiornamento professionale, che prevedono lezioni teoriche e pratiche, effettuate attraverso l’affiancamento a personale esperto, esercitazioni di autodifesa e prove mensili al poligono di tiro.

Come e dove lavora

L’addetto alla vigilanza privata svolge la sua professione alle dipendenze di società di sorveglianza, in contesti che possono variare a seconda dei luoghi o delle persone da sorvegliare (manifestazioni, vigilanza stabile al di fuori di un immobile o un automezzo, abitazioni private, ecc.). Nello svolgere la propria attività, si avvale di un’automobile, di una ricetrasmittente ed è normalmente dotato di un’arma da fuoco.
L’addetto, se particolarmente capace, con l’opportuno perfezionamento, può diventare coordinatore di vigilanza, lavorando come responsabile di altri addetti e curandone la formazione.

Varietà delle attività

  • Bassa

Integrazione

  • Lavora prevalentemente da solo

Grado di responsabilità

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • Si