Diploma

Addetto alla accoglienza e alla custodia del patrimonio culturale

Posted 1 anno ago

Descrizione

L’addetto all’accoglienza e alla custodia del patrimonio culturale è la figura professionale che, nell’ambito di istituti culturali (musei, archivi, siti archeologici, biblioteche), si occupa di garantire la custodia degli ambienti e delle opere esposte e di accogliere e fornire assistenza e informazioni al pubblico visitatore, contribuendo a determinare la buona qualità di un servizio culturale.

Cosa fa

  • Collabora alla sorveglianza delle opere e degli ambienti e al buon funzionamento dei sistemi di sicurezza, intervenendo nei casi di emergenza
  • Assicura il rispetto del regolamento dell’istituto culturale
  • Assiste i visitatori
  • Fornisce informazioni sui percorsi, sulle opere, sui servizi e sulle attività destinate al pubblico
  • Regola i flussi dei visitatori
  • Prenota le visite e distribuisce i biglietti
  • Registra gli ingressi
  • Vende o distribuisce materiale informativo e promozionale
  • Rileva eventuali carenze nei servizi offerti o nelle condizioni dei beni culturali
  • Si occupa dell’apertura e della chiusura dell’istituto culturale

Competenze tecniche

  • Conoscenza di almeno una lingua straniera
  • Conoscenza delle caratteristiche e dell’organizzazione dell’istituto culturale in cui opera
  • Conoscenza della terminologia specifica di settore
  • Conoscenza della normativa sui beni culturali e paesaggistici e sulle attività culturali
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di accoglienza dei visitatori
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di comunicazione e promozione culturale
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di front-office
  • Capacità di utilizzare gli strumenti informatici, elettronici e audiovisivi
  • Capacità di utilizzare i dispositivi di sicurezza e intervenire nei casi di emergenza
  • Capacità di utilizzare sistemi di prenotazione delle visite e di emissione dei biglietti
  • Capacità di interpretare le richieste dei visitatori

Competenze trasversali

  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Capacità di ascolto
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Orientamento al cliente/utente
  • Autonomia

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di addetto all’accoglienza e alla custodia del patrimonio culturale è necessario il possesso di un diploma di scuola superiore (possibilmente a indirizzo artistico), eventualmente integrato da corsi di formazione e aggiornamento specifici.

Come e dove lavora

L’addetto all’accoglienza e alla custodia del patrimonio culturale svolge la sua professione, come dipendente, presso organizzazioni culturali, pubbliche o private, come musei, sedi monumentali, siti archeologici, archivi, biblioteche e simili.

Varieta’ delle attivita’

  • Bassa

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità 

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No