Laurea

Biostatistico

Posted 1 anno ago

Descrizione

Il biostatistico è la figura professionale che si occupa di raccogliere, analizzare e interpretare dati nel campo della ricerca biomedica.

Cosa fa

  • Partecipa alla stesura del protocollo di ricerca
  • Definisce, insieme al team di ricerca, i parametri biologici su cui eseguire lo studio
  • Definisce la dimensione e le caratteristiche del campione e individua il tipo di campionamento più adatto alla ricerca da svolgere
  • Definisce la composizione dei casi e dei controlli nel rispetto delle linee guida per la sperimentazione clinica
  • Analizza le variabili scientifiche oggetto dell’indagine effettuando misure di frequenza, di associazione e di impatto
  • Raccoglie i dati e li elabora con software specifici
  • Effettua analisi e valutazioni scientifiche su ciò che emerge dallo studio
  • Redige rapporti su ciò che è emerso dalle sue ricerche
  • Effettua previsioni sulla base dei dati raccolti
  • Si relaziona con committenti di diverso tipo (es. scienziati, medici, imprese farmaceutiche, ecc.)

Competenze tecniche 

  • Conoscenza delle teorie e tecniche della statistica sanitaria e medica
  • Conoscenza delle teorie e tecniche della statistica descrittiva e inferenziale
  • Conoscenza delle fasi e dei principi etici e normativi della ricerca clinica
  • Conoscenza delle scienze biomediche
  • Conoscenza delle procedure di raccolta e archiviazione dei dati
  • Conoscenza dei metodi di campionamento e dei modelli statistici
  • Capacità di progettare ricerche definendo le tecniche più adatte a raccogliere i dati e analizzarli
  • Capacità di valutare l’affidabilità delle fonti di informazione e di verificare la qualità dei dati
  • Capacità di analizzare le variabili oggetto dell’indagine
  • Capacità di mettere a punto strumenti di raccolta dati
  • Capacità di utilizzare software di elaborazione dati
  • Capacità di valutare ciò che emerge dall’analisi dei dati e di redigere rapporti sugli studi effettuati

Competenze trasversali 

  • Capacità di definire obiettivi e risultati attesi (pensiero strategico)
  • Capacità organizzative
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di analisi
  • Capacità di sintesi
  • Raccolta e gestione delle informazioni
  • Capacità di programmare e pianificare le attività

Caratteristiche personali e attitudini

  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di biostatistico è necessario conseguire una laurea tra le seguenti:

  • Statistica (Classe L-41)
  • Scienze statistiche (Classe LM-82)
  • Scienze statistiche attuariali e finanziarie (Classe LM-83) 

Come e dove lavora

Il biostatistico svolge la sua professione presso istituti e società di ricerca (principalmente di biologia e farmacologia), aziende farmaceutiche, ospedaliere e sanitarie locali.

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora prevalentemente da solo

Grado di responsabilità

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No