Laurea

Chimico ambientale

Posted 12 mesi ago

Descrizione

Il chimico ambientale è la figura professionale che si occupa di analizzare i processi che si verificano nell’aria, nell’acqua o nel suolo, anche in relazione agli interventi prodotti dall’uomo, al fine di prevenire, conservare e/o bonificare l’ambiente e tutelare la salute delle persone.

Cosa fa

  • Acquisisce specifiche informazioni relative all’ambiente e ai processi che lo influenzano
  • Effettua prelievi di emissioni atmosferiche, scarichi idrici, terreno, ecc. , con specifica attenzione ai punti in cui esegue i campionamenti e alle metodologie da utilizzare
  • Esegue analisi chimiche in laboratorio, con specifiche metodologie, al fine di individuare sostanze inquinanti
  • Valuta la concentrazione delle sostanze rilevate rispetto alle soglie massime previste dalla legislazione in materia di tutela ambientale
  • Fornisce consulenza nella progettazione di piani di sicurezza nei luoghi di lavoro, nella predisposizione della documentazione per l’acquisizione di certificazioni varie
  • Gestisce le istruttorie tecniche per il rilascio di autorizzazioni e certificazioni
  • Segue le fasi di introduzione di innovazioni (nei prodotti o nei processi produttivi) capaci di abbassare l’impatto ambientale della produzione
  • Monitora le zone assegnate, al fine di garantire il rispetto delle norme ambientali ed elevati standard di sicurezza

Competenze tecniche

  • Conoscenza della chimica, nelle sue diverse branche (organica, inorganica, analitica, industriale, farmaceutica, ecc.)
  • Conoscenza della fisica e della matematica
  • Conoscenza della tecnologia dei materiali
  • Conoscenza dei principi  dell’impiantistica industriale
  • Conoscenza delle norme che regolano la produzione, la sicurezza e la qualità dei prodotti
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di analisi dei processi chimici
  • Capacità di utilizzare le attrezzature tecnologiche dell’industria chimica
  • Capacità di eseguire analisi chimiche in laboratorio
  • Capacità di rilevare e valutare la concentrazione delle sostanze rispetto alle soglie massime previste dalla legislazione in materia di tutela ambientale
  • Capacità di fornire consulenza nella predisposizione di certificazioni e autorizzazioni varie
  • Capacità di introdurre innovazioni capaci di abbassare l’impatto ambientale dei cicli produttivi

Competenze trasversali

  • Capacità organizzative
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di analisi
  • Capacità di sintesi
  • Raccolta e gestione delle informazioni
  • Autonomia
  • Capacità di controllo

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT:

Formazione

Per svolgere la professione di chimico ambientale è necessario possedere una laurea tra le seguenti:

  • Scienze e tecnologie chimiche (Classe L-27)
  • Ingegneria chimica (Classe LM-22)
  • Scienze chimiche (Classe LM-54)

Dopo aver conseguito il titolo universitario, occorre superare l’esame di Stato per potersi iscrivere all’Albo dei Chimici.
Per una migliore preparazione è consigliato far seguire la carriera universitaria da corsi e master di approfondimento, aggiornamento e specializzazione in ambito ambientale.

Come e dove lavora

Il chimico ambientale svolge la sua professione presso studi tecnici professionali o aziende industriali che attuano lavorazioni che richiedono il controllo, il trattamento e/o l’abbattimento dei residui, solidi, liquidi o aeriformi, del ciclo produttivo. Può trovare impiego anche in aziende di raccolta, recupero, riciclo e trattamento di rifiuti industriali e civili, nonché nelle discariche e presso le amministrazioni pubbliche preposte al controllo e alla protezione ambientale, dove segue dal punto di vista burocratico-amministrativo le differenti istruttorie tecniche per il rilascio di autorizzazioni e certificazioni. Può lavorare anche presso laboratori privati di analisi, occupandosi della realizzazione di analisi e refertazione, di ricerca e sviluppo, del controllo di qualità e della certificazione. 

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • Si