Laurea

Chimico industriale

Posted 1 anno ago

Descrizione

Il chimico industriale è la figura professionale che si occupa di progettare e sviluppare nuovi materiali e prodotti chimici, finalizzati allo sviluppo di tecnologie industriali.

Cosa fa

  • Realizza analisi chimiche e fisiche su molecole, composti e materiali
  • Progetta e sviluppa nuovi prodotti applicando tecniche di chimica industriale
  • Svolge attività di trasformazione di composti chimici
  • Si occupa di trattare ed eliminare i residui delle lavorazioni e della loro certificazione
  • Gestisce e controlla il trasporto, la manipolazione e la conservazione di prodotti chimici potenzialmente pericolosi
  • Individua le tecnologie più adeguate in termini di sostenibilità ambientale ed economica
  • Redige relazioni sulle analisi effettuate

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza della chimica, nelle sue diverse branche (organica, inorganica, analitica, industriale, farmaceutica, ecc.)
  • Conoscenza della fisica e della matematica
  • Conoscenza della tecnologia dei materiali
  • Conoscenza dell’impiantistica industriale
  • Conoscenza delle norme che regolano la produzione, la sicurezza e la qualità dei prodotti
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di analisi dei processi chimici
  • Capacità di utilizzare le attrezzature tecnologiche dell’industria chimica
  • Capacità di utilizzare gli strumenti della produzione industriale in campo chimico
  • Capacità di manipolare sostanze chimiche

Competenze trasversali

  • Capacità organizzative
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di analisi
  • Capacità di sintesi
  • Autonomia
  • Capacità di controllo

Caratteristiche personali e attitudini

  • Manualità
  • Precisione

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT: CHIMICO INDUSTRIALE

Formazione

Per svolgere la professione di chimico industriale è necessario possedere una laurea tra le seguenti:

  • Scienze e tecnologie chimiche (Classe L-27)
  • Ingegneria chimica (Classe LM-22)
  • Scienze chimiche (Classe LM-54)

Dopo aver conseguito il titolo universitario, occorre superare l’esame di Stato per potersi iscrivere all’Albo dei Chimici. 
Per una migliore preparazione è consigliato far seguire la carriera universitaria da corsi e master di approfondimento, aggiornamento e specializzazione.

Come e dove lavora

Il chimico industriale svolge la sua professione, come dipendente, presso laboratori di analisi e ricerca o presso imprese dell’industria chimica, all’interno del reparto di produzione, ricerca e sviluppo.
Può lavorare anche per laboratori di ricerca pubblici o istituzioni pubbliche di controllo ambientale dei processi chimico-industriali.

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora con un’integrazione con gli altri di tipo sequenziale
  • Lavora in scambio con altri team

Grado di responsabilità 

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Alta

Mobilità  e trasferta

  • No