Laurea

Educatore professionale

Posted 1 anno ago

Descrizione

L’educatore professionale è la figura professionale che si occupa di attuare specifici progetti educativi e riabilitativi, nell’ambito di un progetto terapeutico elaborato da un’équipe multidisciplinare,  volti all’inserimento o al reinserimento psicosociale delle persone in difficoltà: minori, tossicodipendenti, alcolisti, carcerati, disabili, pazienti psichiatrici e anziani.

Cosa fa

  • Analizza i bisogni del territorio attraverso analisi di studi e confronti con gli attori sociali
  • Progetta servizi e interventi volti a soddisfare i bisogni individuati 
  • Attua interventi educativi mirati al recupero e allo sviluppo delle potenzialità dei soggetti in difficoltà per il raggiungimento di livelli sempre più avanzati di autonomia
  • Organizza le attività delle strutture riabilitative in modo coordinato e integrato con altre figure professionali presenti nelle strutture (assistenti sociali, medici, psicologi, ecc.)
  • Contribuisce a promuovere e organizzare strutture e risorse sociali e sanitarie
  • Negli istituti di pena definisce i percorsi rieducativi e segue il reinserimento nella società degli ex detenuti e dei detenuti in regime di semi libertà, ammessi al lavoro esterno
  • Nelle organizzazioni ricreative e formative realizza progetti di orientamento scolastico, di educazione ambientale, di sensibilizzazione sociale oppure di intrattenimento di bambini e anziani
  • Valuta gli interventi educativi messi in atto, in base agli obiettivi posti in fase di progettazione 
  • Attiva reti territoriali  facendosi portavoce dei bisogni

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenze informatiche di base
  • Conoscenza della pedagogia della devianza, della psicopatologia e dell’andragogia
  • Conoscenza della psicologia sociale e di comunità
  • Conoscenza delle scienze del servizio sociale
  • Conoscenza della normativa per il funzionamento delle strutture socio-sanitarie
  • Conoscenza della rete territoriale dei servizi sociali
  • Conoscenza e capacità di applicare le metodologie di valutazione degli interventi in area socio-sanitario
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di comunicazione assertiva
  • Capacità di applicare le tecniche di gestione del conflitto
  • Capacità di progettare e attuare attività socio-sanitarie, rieducative servizi rivolti a famiglie, giovani, anziani, disabili in situazione di disagio e progetti di educativa territoriale
  • Capacità di prendere in carico gli utenti del servizio definendo il bisogno individuale e il percorso di reinserimento sociale e raccogliendo dati su potenzialità e capacità individuali
  • Capacità di monitorare l’andamento del progetto educativo e l’efficacia delle azioni intraprese, modificando laddove necessario, metodi e strumenti in base alle risposte dell’utenza
  • Capacità di sviluppare e gestire reti integrate di servizi e soggetti chiave sul territorio

Competenze trasversali

  • Capacità organizzative
  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Capacità di ascolto
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di analisi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Capacità di gestione e sviluppo delle risorse umane
  • Capacità di costruire reti relazionali
  • Orientamento al cliente/utente
  • Capacità decisionali
  • Capacità di controllo
  • Capacità di programmare e pianificare le attività

Caratteristiche personali e attitudini

  • Motivazione
  • Riservatezza

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Libero professionista

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT:
  • Professione THESAURUS: Educatore professionale

Area occupazionale

  • Front-office
  • Servizi

Formazione

Per svolgere la professione di educatore professionale è necessario conseguire la laurea triennale in Professioni sanitarie della riabilitazione (Classe L/Snt-2), con indirizzo in Educazione professionale, attiva presso le facoltà di Medicina e chirurgia e abilitante all’esercizio della professione.
La formazione può proseguire con frequenza di una laurea magistrale, di corsi di perfezionamento e master universitari.Inoltre, è previsto l’obbligo di partecipazione a corsi di aggiornamento e qualificazione, nell’ambito del programma nazionale per la formazione degli operatori della sanità ECM – Educazione Continua in Medicina.
Attualmente l’educatore professionale è una delle professioni sanitarie mancanti di ordine professionale e relativo albo.

Come e dove lavora

L’educatore professionale svolge la sua professione presso Asl, enti locali, centri di formazione, centri e cooperative sociali, associazioni educative, sociali e di riabilitazione, comunità terapeutiche pubbliche e private, SERT (Servizi pubblici per le tossicodipendenze), servizi socio-educativi, comunità alloggio, centri occupazionali per disabili, strutture assistenziali per anziani, istituti penitenziari, anche minorili, ecc..
Lavora in modo coordinato e integrato con altre figure professionali presenti nelle strutture, con il coinvolgimento diretto dei soggetti interessati e delle loro famiglie, dei gruppi, della collettività.

Varietà delle attività

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • Si