Qualifica Professionale

Grafico pubblicitario

Posted 11 mesi ago

Descrizione

Il grafico pubblicitario è la figura professionale che si occupa di progettare e realizzare la parte grafica della pubblicità di un’azienda o di un prodotto, attraverso la creazione dei loghi, degli elementi di immagine coordinata, del packaging dei prodotti e del materiale promozionale.

Cosa fa

  • Partecipa agli incontri (brief) con il cliente (in cui quest’ultimo espone le proprie esigenze comunicative)
  • Elabora una o più proposte grafiche (in genere 3) 
  • Idea il logotipo del marchio
  • Progetta e realizza la grafica delle confezioni dei prodotti e del materiale promozionale
  • Verifica che il prodotto realizzato sia in linea al progetto definito
  • Segnala eventuali correttivi

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza delle arti visive 
  • Conoscenze di base di disegno
  • Conoscenze di base di colorimetria
  • Conoscenza dei sistemi di stampa 
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche della comunicazione visiva
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche del photoediting
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di progettazione grafica
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di impaginazione
  • Conoscenza e capacità di utilizzare software di elaborazione e ritocco immagini (es. Photoshop) e di grafica vettoriale (es. Illustratore, Freehand, ecc.)
  • Capacità di consultare le banche dati fotografiche

Competenze trasversali

  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di analisi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Orientamento al cliente/utente

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Flessibilità/versatilità
  • Propensione all’ aggiornamento
  • Creatività

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di grafico pubblicitario è sufficiente possedere una qualifica professionale, dato che in questo mestiere l’esperienza pratica costituisce il percorso formativo migliore. Per svolgere al meglio questa professione tuttavia è necessario saper coniugare una buona preparazione tecnica di base con una solida conoscenza delle arti visive (nonché un aspproccio curioso alle tendenze sociali e di costume). Il percorso formativo ideale prevede la frequenza di un corso di formazione professionale ad indirizzo servizi commerciali oppure il conseguimento di una laurea tra le seguenti:

  • Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda (Classe L-3)
  • Scienze della comunicazione (Classe L-20) 
  • Design  (Classe LM-12)
  • Scienze dello spettacolo e produzione multimediale (Classe LM-65)

Come e dove lavora

Il grafico pubblicitario svolge la sua professione generalmente come dipendente presso società pubblicitarie o studi grafici, relazionandosi con l’art director, il cliente (o l’account) e i tecnici di stampa (service). Può lavorare anche in grandi aziende all’interno dell’area comunicazione oppure autonomamente nel proprio studio grafico.

Varieta’ delle attivita’

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità 

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No