Laurea

Ispettore del lavoro

Posted 11 mesi ago

Descrizione

L’ispettore del lavoro è la figura professionale che si occupa di eseguire attività di vigilanza e controllo in materia di lavoro e di legislazione sociale, per tutelare i lavoratori, garantire il rispetto delle leggi, contrastare il lavoro nero, prevenire gli infortuni e garantire l’igiene nei luoghi di lavoro, verificare le autorizzazioni al lavoro per i cittadini extracomunitari, ecc..

Cosa fa

  • Informa e aggiorna i datori di lavoro sulle leggi in materia di lavoro e di previdenza sociale
  • Effettua rilevazioni, perquisizioni e sequestri sui luoghi di lavoro oggetto di ispezione
  • Coordina tutte le parti coinvolte nell’ispezione
  • Esegue collaudi e verifiche sul rispetto delle normative in materia di lavoro
  • Analizza l’attività e il regolamento dell’ente, dell’azienda o dell’ufficio sottoposto a ispezione
  • Impartisce prescrizioni e stabilisce il tempo tecnicamente necessario per la regolarizzazione
  • Avanza proposte adatte a risolvere le inefficienze che incontra
  • Riferisce al pubblico ministero le notizie sui reati accertati  
  • Impone specifiche misure per la regolarizzazione
  • Verifica che la violazione sia stata eliminata.

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza delle principali applicazioni informatiche
  • Conoscenza del diritto del lavoro
  • Conoscenza del diritto amministrativo, del diritto costituzionale, del diritto civile e del diritto comunitario
  • Conoscenza dell’economia industriale e del lavoro
  • Conoscenza della sociologia economica
  • Conoscenza della statistica
  • Conoscenza delle norme che tutelano la sicurezza e la prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro
  • Conoscenza delle regole e delle procedure in materia di previdenza sociale
  • Conoscenza e capacità di applicare le procedure di svolgimento di un’ispezione
  • Capacità di informare i datori di lavoro sulle leggi in materia di lavoro e di previdenza sociale
  • Capacità di analizzare l’ente sottoposto a ispezione, e impartire prescrizioni per la sua regolarizzazione.

Competenze trasversali 

  • Capacità di negoziazione
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità di analisi
  • Capacità di sintesi
  • Raccolta e gestione delle informazioni
  • Capacità di controllo
  • Capacità di programmare e pianificare le attività

Caratteristiche personali e attitudini

  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT:

Formazione

Per svolgere la professione di ispettore del lavoro è necessario possedere una laurea in campo giuridico, economico o politico, che consente di sostenere il concorso pubblico. Una volta superato il concorso l’ispettore accedere a percorsi di formazione permanente sui temi del diritto del lavoro, del diritto sindacale e della previdenza sociale, che si svolgono anche mediante sistemi di formazione a distanza. 

Come e dove lavora

L’ispettore del lavoro svolge la sua professione come dipendente pubblico del Ministero del Lavoro, presso le direzioni regionali e provinciali del lavoro. Nello svolgimento della sua attività collabora con il pubblico ministero, le rappresentanze sindacali, la Guardia di Finanza e con gli istituti previdenziali (Inail, Inps ecc.).

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

  • MEDIO/ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • Si