Laurea

Medico generico

Posted 6 mesi ago

Descrizione

Il medico generico è la figura professionale che si occupa della salute delle persone attraverso attività di prevenzione, cura e assistenza.

Cosa fa

  • Analizza i sintomi del paziente
  • Individua la malattia o il disturbo del paziente e le cause da cui deriva
  • Prescrive la terapia o indirizza il paziente a medici specialisti per approfondimenti e cure
  • Prescrive esami clinici (analisi del sangue, radiografie, ecc.)
  • Svolge attività di prevenzione
  • Somministra vaccini contro malattie infettive e per la prevenzione di altri tipi di patologie
  • Redige certificazioni di vario tipo (attestati di malattia, documentazioni su infortuni, ecc.)
  • Si aggiorna costantemente (per legge i medici sono obbligati ad aggiornarsi costantemente)
  • Promuove interventi di educazione/informazione sanitaria

Competenze tecniche

  • Conoscenza della normativa in materia sanitaria
  • Conoscenza della struttura e dell’organizzazione del Servizio Sanitario Nazionale
  • Conoscenza della medicina, nelle sue varie declinazioni
  • Conoscenza della sintomatologia delle malattie
  • Conoscenza e capacità di applicare i principi della psicologia
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche della diagnostica medica
  • Capacità di interpretare i referti degli esami clinici
  • Capacità di analizzare i sintomi dei pazienti e individuare le malattie o i disturbi ad essi legati
  • Capacità di prescrivere terapie, ricette e certificati medici
  • Capacità di monitorare lo stato di salute psico-fisica del paziente

Competenze trasversali 

  • Capacità di gestione del rischio
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità di analisi
  • Capacità di sintesi
  • Orientamento al cliente/utente
  • Autonomia
  • Capacità decisionali

Caratteristiche personali e attitudini

  • Autocontrollo/resistenza allo stress
  • Propensione all’ aggiornamento
  • Riservatezza

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Libero professionista

Classificazione su tassonomie standard 

Formazione

Per svolgere la professione di medico generico è necessario possedere la laurea in Medicina e Chirurgia (Classe LM-41) e aver frequentato la Scuola Regionale di Medicina Generale della durata di due anni, di cui un anno di tirocinio ospedaliero, 6 mesi presso il servizio ASL e 6 mesi presso lo studio di un medico di medicina generale.
Per legge, inoltre, il medico è tenuto ad aggiornarsi continuamente presso istituzioni universitarie, ospedaliere o altri organismi ufficialmente riconosciuti che danno diritto a crediti formativi annuali indispensabili per il mantenimento dell’incarico.

Come e dove lavora

Il medico generico svolge la sua professione generalmente come dipendente, presso strutture sanitarie pubbliche o private; può lavorare anche come libero professionista, sia in forma individuale che in forma associata, all’interno di studi medici, ambulatori e poliambulatori, laboratori privati di analisi, ambulatori di terapia fisica e di riabilitazione.

Varieta’ delle attivita’

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente da solo

Grado di responsabilità

  • ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Bassa

Mobilità  e trasferta

  • Si