Diploma

Mobility manager

Posted 6 mesi ago

Descrizione

Il Mobility manager aziendale è una figura professionale che si occupa di elaborare, organizzare e gestire il piano degli spostamenti casa-lavoro del personale dipendente allo scopo di ridurre l’uso dell’auto privata attraverso il Piano spostamenti casa-lavoro per favorire modalità di trasporto alternative volte a ridurre traffico e inquinamento.

Cosa fa

  • Individua le migliori soluzioni per gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti
  • Coordina i collegamenti con le strutture comunali e le aziende di trasporto, cercando di ridurre il traffico privato e le sue conseguenze negative (consumo di fonti energetiche non rinnovabili, inquinamento atmosferico e acustico, produzione di emissioni nocive per la salute, aumento della congestione stradale e degli incidenti, ecc.)
  • Propone ai dipendenti modalità di trasporto alternative e a impatto ambientale ridotto o nullo: navette elettriche, condivisione di automobili, utilizzo di veicoli ecocompatibili per gli spostamenti di servizio, ecc.
  • Offre supporto e coordinamento ai diversi responsabili della mobilità aziendale
  • Promuove tra i dipendenti una cultura della mobilità sostenibile, cioè la possibilità di spostarsi senza danneggiare l’ambiente

Competenze tecniche

  • Conoscenza dei fondamenti di base dell’economia aziendale nelle diverse realtà di riferimento, degli elementi di marketing, sociologia e di statistica
  • Conoscenza dei fondamenti di base della cartografia, geografia locale, pianificazione territoriale e urbanistica
  • Nozioni relative a tutte le diverse modalità di trasporto che gli consentono di mettere a punto i piani di sviluppo dei trasporti
  • Conoscenza della normativa relativa al settore dei trasporti
  • Conoscenza di almeno una lingua straniera
  • Capacità di utilizzare tabelle, grafici e indici
  • Capacità di utilizzare software GIS (Sistemi Informativi Geografici)
  • Capacità di applicare procedure di analisi degli spostamenti casa-lavoro
  • Capacità di applicare metodologie di controllo dell’impatto ambientale dei trasporti (car pooling, car sharing, convenzioni per i dipendenti, autobus aziendali, ecc)
  • Capacità di utilizzare strumenti di simulazione dell’impatto ambientale

Competenze trasversali 

  • Capacità di definire obiettivi e risultati attesi (pensiero strategico)
  • Capacità organizzative
  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Orientamento ai risultati
  • Capacità di negoziazione
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Capacità di programmare e pianificare le attività

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Autocontrollo/resistenza allo stress
  • Flessibilità/versatilità
  • Spirito d’iniziativa
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di Mobility manager non esiste una formazione specifica, ma è comunque consigliabile un titolo di studio universitario in discipline tecnico scientifiche o economiche come:

  • Ingegneria civile e ambientale (Classe L-7)
  • Ingegneria industriale (Classe L-9)
  • Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (Classe L-16)
  • Scienze dell’economia e della gestione aziendale (Classe L-18)
  • Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (Classe L-21)
  • Ingegneria civile (Classe LM-23)
  • Ingegneria della sicurezza (Classe LM-26)
  • Ingegneria per l’ambiente e il territorio  (Classe LM-35)
  • Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale (Classe LM-48)
  • Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio  (Classe LM-75)

È sempre opportuno seguire un master di specializzazione.

Come e dove lavora

Il Mobility manager lavora nelle aziende o negli enti con più di 300 dipendenti per unità locale oppure con un numero complessivo di 800 dipendenti distribuiti in sedi diverse. Può inoltre operare per un raggruppamento di aziende di minori dimensioni, per centri direzionali, centri commerciali, aree industriali, gruppi scolastici, poli ospedalieri.
Il Mobility manager trova collocazione presso la direzione risorse umane o affari generali, nella divisione che si occupa dell’ambito amministrativo; oppure in uffici che gestiscono il controllo dei costi aziendali o in quelli che si occupano della logistica.
E’ prevalentemente un lavoro d’ufficio.

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora in scambio con altri team

Grado di responsabilità 

  • ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No