Laurea

Pasticciere artigianale

Posted 1 anno ago

Descrizione

  • Il pasticciere artigianale è la figura professionale che si occupa di preparare torte, dessert, biscotti, pasticcini e altri prodotti dolciari, sia con lavorazioni di tipo manuale che attraverso l’utilizzo di macchinari e strumentazioni specifiche.

Cosa fa

  • Prende nota delle ordinazioni dei clienti
  • Seleziona e ricerca gli ingredienti
  • Amalgama, impasta, fonde e miscela gli ingredienti per preparare paste, creme, torte, ripieni e simili, manualmente o usando macchinari particolari (sfogliatrice, impastatrice, raffinatrice, ecc.)
  • Cuoce nelle diverse modalità (es. forno, frittura, bagnomaria ecc.)
  • Decora il dolce e ne cura la presentazione
  • Coordina il lavoro dei suoi collaboratori 
  • Ricerca e sperimenta nuovi ingredienti, ricette e prodotti 
  • Nello svolgimento di ogni attività, rispetta le norme di igiene e sicurezza sul lavoro

Competenze tecniche 

  • Conoscenza delle caratteristiche merceologiche dei dolci prodotti
  • Conoscenza dei principi di enogastronomia e dietetica
  • Conoscenza della normativa sull’igiene e la prevenzione sanitaria ed antinfortunistica
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di conservazione e di trasformazione degli alimenti 
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di preparazione dei dolci
  • Conoscenza e capacità di utilizzare gli strumenti e i macchinari di produzione, conservazione e commercializzazione dei prodotti
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di decorazione e presentazione dei dolci

Competenze trasversali

  • Capacità organizzative
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Orientamento al cliente/utente
  • Capacità di controllo

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Flessibilità/versatilità
  • Manualità
  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento
  • Resistenza fisica

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di pasticciere artigianale è sufficiente possedere la licenza media, tuttavia è preferibile specializzarsi per raggiungere una giusta preparazione. 
Il percorso formativo ideale prevede, una volta ottenuta la qualifica professionale, il conseguimento di un diploma presso un istituto professionale a indirizzo servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (enogastronomia) che, dopo due anni di frequenza, permette di conseguire, a seconda dell’indirizzo scelto, il diploma di:

  • operatore dell’industria molitoria (per lavorare nel settore molitorio, pastaio e nei laboratori di panificazione artigianali e industriali)
  • operatore dell’industria dolciaria (per lavorare nei laboratori artigianali e nell’industria del settore dolciario).

È opportuno partecipare frequentemente a corsi di aggiornamento e specializzazione per poter affinare nel tempo la propria professionalità e rimanere in linea con la rapida evoluzione del settore dolciario.

Come e dove lavora

Il pasticcere artigianale svolge la sua professione all’interno di una pasticceria, che può essere di sua proprietà o di altri. Può trovare lavoro anche presso grandi alberghi, ristoranti di alto livello, villaggi turistici e navi da crociera, oppure anche presso aziende dolciarie o produttrici di attrezzature e semilavorati per la pasticceria, dove può occuparsi di svolgere dimostrazioni pratiche.

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora prevalentemente da solo
  • Lavora con un’integrazione con gli altri di tipo sequenziale

Grado di responsabilità

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Bassa

Mobilità  e trasferta

  • No