Laurea

Progettista di impianti a energia rinnovabile

Posted 1 anno ago

Descrizione

Il progettista di impianti a energia rinnovabile è la figura professionale che si occupa di gestire e coordinare la progettazione dei sistemi di energia rinnovabile (di tipo eolico, solare, fotovoltaico, biomasse, a seconda dei casi).

Cosa fa

  • Analizza il territorio e valuta l’impiego delle diverse tecnologie (eolico, solare, biomassa, ecc.) individuando le possibilità di utilizzo delle stesse nei diversi contesti e relativamente alle diverse caratteristiche (densità e verticalità dei centri urbani, problemi di carattere estetico-urbano, caratteristiche delle diverse categorie delle biomasse, aspetti di inquinamento e pericolosità, condizioni di ventosità, vincoli paesaggistici, militari, ambientali, idrogeologici, naturalistici, urbanistici, ecc.)
  • Verifica le condizioni quanti-qualitative per la realizzazione degli impianti a energia rinnovabile
  • Valuta la specifica suscettibilità del territorio in quanto ricettore: capacità di carico eolico, capacità di produrre biomasse e accogliere impianti di utilizzo, ecc.
  • Definisce una progettazione di massima del sistema di energia rinnovabile (in termini di macchinari, dimensioni, potenza): definizione di una linea di frazionamento della potenza in un numero limitato di località e siti, individuazione di un numero limitato di siti in cui collocare impianti di combustione, valutazione della potenzialità di applicazione dei sistemi solari, ecc.
  • Consulta esperti e professionisti (architetti, esperti naturalisti, architetti del paesaggio, architetti urbani) nel processo di progettazione di sistemi di energie rinnovabili e l’esperto di valutazione dell’impatto ambientale regionale (V.I.A.) e di valutazione ambientale strategia (V.A.S.)
  • Supervisiona la realizzazione dell’impianto a energia rinnovabile

Competenze tecniche

  • Conoscenza delle leggi, delle normative, dei regolamenti e dei piani di intervento (e delle relative procedure amministrative) nazionali e comunitari in materia di energie rinnovabili
  • Conoscenza dell’ingegneria del territorio, dell’ingegneria civile, ambientale, elettrica ed energetica
  • Conoscenza dell’economia del territorio
  • Conoscenza della geotecnica e della chimica applicata
  • Conoscenza della scienza e tecnica delle costruzioni
  • Conoscenza del disegno tecnico (schemi elettrici, elettrotecnici, idraulici)
  • Conoscenza delle fonti di finanziamento e delle possibilità di agevolazione fiscale nel settore energetico
  • Conoscenza dei principi generali che regolano le politiche energetiche, ambientali e territoriali e i relativi sistemi di monitoraggio e bilancio (bilancio energetico ambientale, sostenibilità, aspetti climatici, ecc.)
  • Conoscenza dei temi e dei processi relativi allo sviluppo sostenibile, con particolare riferimento agli aspetti energetico ambientali e climatici
  • Conoscenza dei diversi tipi di impianti a energia rinnovabile e delle caratteristiche, dei costi e delle modalità di realizzazione di ognuno
  • Capacità di pianificare e gestire progetti complessi, legati ai sistemi di programmazione territoriale
  • Capacità di valutare le scelte da effettuare rispetto a un determinato territorio
  • Capacità di progettare e analizzare sistemi complessi cogliendo le connessioni tra gli aspetti energetico-ambientali e quelli socio-economici

Competenze trasversali

  • Capacità di definire obiettivi e risultati attesi (pensiero strategico)
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità di analisi
  • Capacità di costruire reti relazionali
  • Raccolta e gestione delle informazioni
  • Orientamento al cliente/utente

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Libero professionista

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT: INGEGNERE EDILE

Formazione

Per svolgere la professione di progettista di impianti a energia rinnovabile è necessario possedere una laurea tra le seguenti:

  • Ingegneria civile (Classe LM-23)
  • Ingegneria dei sistemi edilizi (Classe LM-24)
  • Ingegneria energetica e nucleare (Classe LM-30)

Dopo la laurea è opportuno frequentare un master in fonti rinnovabili. È inoltre importantissimo il continuo aggiornamento sulle novità tecnologiche e normative del settore.

Come e dove lavora

Il progettista di impianti a energia rinnovabile svolge la sua professione, come dipendente o come libero professionista, generalmente presso aziende private nel settore delle energie rinnovabili. Può lavorare anche per agenzie pubbliche regionali o territoriali, servizi tecnici nazionali della Pubblica Amministrazione, cooperative, consorzi e concessionari per la gestione dei sistemi energetici, ESCO (Energy Service Company).
Lavora a stretto contatto con professionisti specializzati (architetti, naturalisti, urbanisti) consultando anche gli esperti di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A) e Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S).

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora inserito in più team

Grado di responsabilità 

  • MEDIO/ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • Si