Diploma

Programmatore turistico

Posted 11 mesi ago

Descrizione

Il programmatore turistico è la figura professionale che si occupa di ideare, collaudare e promuovere nuovi prodotti turistici, cioè “pacchetti di viaggio”. 
Può essere specializzato in determinate aree geografiche o nella realizzazione di specifiche tipologie di prodotto (viaggi a catalogo o su misura, viaggi di affari, viaggi premio, ecc.).

Cosa fa

  • Studia l’andamento del mercato e della concorrenza
  • Sceglie l’area geografica e l’itinerario
  • Formula le varie ipotesi di definizione della durata del viaggio, del tipo di servizi e di strutture da offrire ai clienti
  • Si relaziona con il corrispondente del luogo, ossia con colui che gli fornirà tutte le informazioni necessarie, su cui basare la costruzione del viaggio
  • Prende i contatti con le compagnie di trasporti e con le strutture ricettive del paese in cui si svolgerà il viaggio ed effettua almeno un sopralluogo sul campo
  • Negozia i prezzi migliori con i fornitori di servizi (compagnie di trasporto, alberghi, guide ecc.)
  • Produce il pacchetto definitivo
  • Valuta l’aspetto economico del viaggio
  • Si occupa della promozione del prodotto turistico creato

Competenze tecniche

  • Conoscenza di almeno due lingue straniere
  • Conoscenza dei principali programmi informatici
  • Conoscenza della geografia turistica
  • Conoscenza della legislazione turistica
  • Conoscenza della psicologia del turismo
  • Conoscenza dell’andamento del mercato e delle offerte della concorrenza
  • Conoscenza dei tour operator, delle agenzie di viaggio e delle compagnie di trasporti
  • Conoscenza del marketing turistico
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di progettazione dei servizi turistici
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di contabilità e analisi dei costi
  • Capacità di tenere le relazioni con i fornitori
  • Capacità di definire piani di comunicazione

Competenze trasversali 

  • Capacità organizzative
  • Capacità di negoziazione
  • Capacità di analisi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Capacità di costruire reti relazionali
  • Orientamento al cliente/utente
  • Capacità di programmare e pianificare le attività

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’innovazione
  • Spirito d’iniziativa
  • Creatività

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

  • Professione QRSP: Programmatore turistico
  • ISTAT:
  • Professione THESAURUS: Programmatore turistico

Area occupazionale

  • Produzione/qualità & sicurezza/ricerca & sviluppo
  • Comunicazione/marketing/PR
  • Pianificazione e controllo

Formazione

Per svolgere la professione di programmatore turistico è necessario possedere un diploma di scuola superiore, preferibilmente a indirizzo turistico.  Per una migliore preparazione è consigliato frequentare corsi di specializzazione o conseguire una laurea tra le seguenti:

  • Scienze del turismo (Classe L-15)
  • Progettazione e gestione dei sistemi turistici (Classe LM-49)

Come e dove lavora

Il programmatore turistico svolge la sua professione come dipendente, generalmente presso le Regioni, i Comuni o enti come l’ENIT (Ente nazionale italiano per il turismo) o la FIAVET (Federazione delle associazioni imprese di viaggi e turismo); può lavorare anche per tour operator o grandi agenzie di viaggi, che realizzano in proprio pacchetti turistici.
Un’altra possibilità è quella di operare in modo autonomo, in qualità di consulente esperto in materia di pianificazione turistica.

Varietà delle attività

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

  • MEDIO/ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • Si