Laurea

Psicologo del lavoro

Posted 1 anno ago

Descrizione

Lo psicologo del lavoro è la figura professionale che si occupa di svolgere attività di analisi e sviluppo delle risorse umane (selezione, orientamento, formazione del personale), ma anche di diagnosticare e prevenire forme di disagio lavorativo di tipo psicologico.

Cosa fa

  • Elabora i profili del personale da assumere, individuando competenze e caratteristiche sociali, cognitive, motivazionali e attitudinali, dei candidati da ricercare
  • Somministra test o svolge colloqui, sia individuali che di gruppo, per identificare le caratteristiche cognitive e di personalità dei candidati
  • Seleziona candidati con competenze corrispondenti a quelle richieste dalla descrizione della posizione lavorativa
  • Valuta il potenziale del personale e di quello da assumere, utilizzando metodi e tecniche psicologiche specifiche
  • Realizza attività di orientamento e consulenza individuale (tramite colloqui individuali o in piccoli gruppi) con persone in cerca di occupazione, oppure anche con soggetti già occupati ma intenzionati a trovare un’altra collocazione professionale
  • Progetta interventi di formazione, socializzazione e motivazione del personale
  • Predispone strumenti di analisi della soddisfazione e della motivazione del personale

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza della psicologia generale
  • Conoscenza della psicologia sociale e dinamica
  • Conoscenza della psicologia del lavoro
  • Conoscenza del funzionamento delle organizzazioni
  • Conoscenza e capacità di applicare i metodi di analisi e selezione del personale
  • Conoscenza e capacità di applicare i metodi di valutazione e sviluppo del personale
  • Capacità di utilizzare gli strumenti di analisi psicologica (colloquio, interviste, test, ecc.)
  • Capacità di progettare e attuare interventi psico-educativi, per rafforzare la motivazione o la capacità di leadership, ecc.
  • Capacità di svolgere ricerche in campo psicologico

Competenze trasversali 

  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Capacità di negoziazione
  • Capacità di ascolto
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di analisi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Capacità di gestione e sviluppo delle risorse umane

Caratteristiche personali e attitudini

  • Riservatezza

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Libero professionista

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT: PSICOLOGO DEL LAVORO
  • Professione THESAURUS:

Formazione

Per svolgere la professione di psicologo del lavoro è necessario possedere la laurea specialistica in Psicologia (Classe LM-51) preferibilmente con indirizzo del lavoro e svolgere un anno di tirocinio necessario per sostenere l’esame di Stato e poi iscriversi all’Albo professionale degli Psicologi. Successivamente è possibile specializzarsi in psicologia del lavoro presso una scuola di specializzazione post-universitaria.

Come e dove lavora

Lo psicologo del lavoro svolge la sua professione generalmente come dipendente negli uffici del personale di aziende medio grandi o  nelle società specializzate in gestione delle risorse umane. Può inoltre lavorare come libero professionista, in uno studio privato o collaborando con enti e aziende di vario tipo come consulente.

Varieta’ delle attivita’

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità 

  • MEDIO/ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No