Qualifica Professionale

Stilista

Posted 7 mesi ago

Descrizione

Lo stilista è la figura professionale che si occupa di ideare le nuove collezioni di moda, in coerenza con le linee strategiche dell’azienda in cui opera e con le tendenze del momento, ma anche anticipando i bisogni del mercato e sapendone interpretare gli umori.

Cosa fa

  • Idea collezioni di abbigliamento, calzature e accessori, partendo dagli input dell’ufficio marketing e dai suggerimenti dei cool-hunter, dai quali raccoglie le informazioni necessarie sulle tendenze e i bisogni del momento
  • Individua le linee stilistiche della collezione
  • Crea i bozzetti, disegna, elabora e realizza i modelli, in collaborazione con il modellista, sia utilizzando le tecniche tradizionali che con l’ausilio del computer
  • Indica i colori, i tessuti e i materiali più adatti per ogni capo
  • Analizza le proposte dei fornitori di materie prime e accessori
  • Trasmette all’area produzione dati e informazioni utili per la realizzazione dei prototipi
  • Controlla e approva i prototipi, assicurandosi che corrispondano al disegno originale
  • Sceglie, sulla base dei prototipi, i modelli da inserire nella collezione
  • Individua la strategia di lancio della collezione o della linea prodotta collaborando in prima persona alle manifestazioni di lancio (sfilate, presentazioni, ecc.)

Competenze tecniche

  • Conoscenza delle tecnologie dei materiali e dei processi di lavorazione, in particolare delle tecniche di taglio e confezionamento
  • Conoscenza dei movimenti e delle avanguardie artistiche
  • Conoscenza delle teorie della comunicazione e della percezione
  • Conoscenza dei principi del marketing
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche del design e della stilizzazione dei bozzetti
  • Capacità di individuare le tendenze socio-culturali del momento, per identificare gli stili che creano il valore aggiunto dei prodotti
  • Capacità di anticipare i bisogni delle varie tipologie di clienti
  • Capacità di stabilire la fattibilità o meno di un’intuizione creativa per trasformarla in capi da produrre in serie
  • Capacità di applicare le tecniche del disegno
  • Capacità di utilizzare  software di design e progettazione
  • Capacità di applicare tecniche di abbinamento
  • Capacità di applicare criteri di valutazione estetica del prodotto e delle collezioni moda in generale

Competenze trasversali

  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Capacità di costruire reti relazionali
  • Orientamento al cliente/utente
  • Capacità di leadership

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Autocontrollo/resistenza allo stress
  • Propensione all’ aggiornamento
  • Creatività

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Titolo di studio

  • Qualifica professionale

Formazione

Per svolgere la professione di stilista è sufficiente possedere la licenza media. Il percorso formativo ideale prevede il conseguimento del diploma di scuola superiore e una successiva specializzazione, che può articolarsi verso vari indirizzi: maglieria, pelletteria, prêt-à-porter. In realtà, data la natura artigianale e artistica della professione, la formazione avviene soprattutto negli atelier o all’interno degli uffici stile delle singole aziende.

Come e dove lavora

Lo stilista svolge la sua professione in aziende del settore moda, in cui può essere un dipendente oppure il proprietario; in quest’ultimo caso egli indica le linee guida in termini di immagine e stile e coordina un’équipe di stilisti. Può operare come free-lance (libero professionista) per più aziende, oppure in esclusiva per un unico marchio. Incarichi di una certa rilevanza professionale vengono assunti, in genere, dopo un periodo di tirocinio più o meno lungo.

Varietà delle attività

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

Alta

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Bassa

Mobilità e trasferta

si