Laurea

Tecnico sanitario di laboratorio biomedico

Posted 1 anno ago

Descrizione

Il tecnico sanitario di laboratorio biomedico è la figura professionale che si occupa di analizzare i prelievi di urina, sangue o frammenti di tessuto per identificare eventuali elementi utili (alterazioni dei valori, presenza di sostanze, ecc.) per scopi diagnostici o di ricerca e stilare un rapporto con i risultati delle analisi (biomediche, biotecnologiche, biochimiche, microbiologiche, virologiche, farmaco-tossicologiche, immunologiche, ematologiche, citologiche, istopatologiche, ecc.).

Cosa fa

  • Esamina con le metodologie scientifiche prescritte campioni organici (sangue, urina, frammenti di tessuto, ecc.)
  • Garantisce il corretto svolgimento delle analisi in base ai protocolli definiti dai dirigenti responsabili
  • Programma e organizza il lavoro di laboratorio
  • Verifica l’affidabilità delle metodologie analitiche prescelte
  • Verifica le prestazioni in funzione di standard predefiniti
  • Controlla il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate, provvede alla loro manutenzione ordinaria e si occupa della risoluzione di eventuali piccoli inconvenienti
  • Partecipa alla ricerca e ai processi di informatizzazione delle procedure mediche
  • Contribuisce alla formazione del personale di supporto

Competenze tecniche 

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenze informatiche di base, con riferimento all’archiviazione di referti e di dati di interesse clinico-sanitario
  • Conoscenza delle norme che regolano l’organizzazione della sanità
  • Conoscenza della matematica, della fisica, della chimica e della statistica
  • Conoscenza della biochimica, della biotecnologia, della microbiologia, della virologia, della farmacotossicologia, dell’immunologia, della patologia clinica, dell’ematologia, della genetica e dell’immunometria
  • Conoscenza del funzionamento e dei principi di lavoro delle strumentazioni utilizzate nei laboratori clinici
  • Conoscenza dei metodi e dei criteri di standardizzazione e traduzione operativa
  • Conoscenza dei criteri di accettabilità e dell’errore tollerabile dei metodi in uso
  • Conoscenza della normativa che regola la gestione dei laboratori biomedici
  • Conoscenza delle problematiche etiche e deontologiche connesse alla professione
  • Capacità di esaminare campioni organici (sangue, urina, frammenti di tessuto, ecc.)
  • Capacità di verificare le prestazioni fornite in funzione di standard predefiniti
  • Capacità di provvede alla manutenzione ordinaria delle apparecchiature di analisi e di risolvere eventuali piccoli inconvenienti
  • Capacità di redigere referti

Competenze trasversali

  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità di analisi
  • Capacità di sintesi
  • Raccolta e gestione delle informazioni
  • Autonomia
  • Capacità di controllo
  • Capacità di programmare e pianificare le attività

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento
  • Riservatezza

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT:

Formazione

Per svolgere la professione di tecnico sanitario di laboratorio biomedico è necessario conseguire la laurea triennale in Professioni sanitarie tecniche (Classe L/Snt-3), con indirizzo in Tecniche di laboratorio biomedico, attiva presso le facoltà di Medicina e chirurgia e abilitante all’esercizio della professione. 
La formazione può proseguire con frequenza di una laurea magistrale, di corsi di perfezionamento e master universitari. 
Inoltre, è previsto l’obbligo di partecipazione a corsi di aggiornamento e qualificazione, nell’ambito del programma nazionale per la formazione degli operatori della sanità ECM – Educazione Continua in Medicina. 
Attualmente il tecnico ortopedico è una delle professioni sanitarie mancanti di ordine professionale e relativo albo.

Come e dove lavora

Il tecnico sanitario di laboratorio biomedico svolge la sua professione presso laboratori di strutture pubbliche quali ospedali, Asl, istituti universitari, cliniche veterinarie, presso enti che si occupano di prevenzione ambientale e di ricerca.
Inoltre può trovare impiego nei laboratori di indagine scientifico-sperimentale, in quelli di medicina clinica, in quelli sperimentali di enti ed industrie private alimentari, cosmetiche, ambientali, istituti zooprofilattici di produzione, agenzie di vendita operanti nel settore della diagnostica di laboratorio.

Varieta’ delle attivita’

  • Bassa

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No