Qualifica Professionale

Tintore di tessuti

Posted 10 mesi ago

Descrizione

Il tintore di tessuti è la figura professionale che si occupa dei processi di tintura delle materie prime tessili, dei semilavorati e dei prodotti finiti, attraverso la gestione della cucina colori (locale in cui vengono preparate le miscele e le soluzioni di tintura)

Cosa fa

  • Gestisce e organizza il locale in cui si preparano le miscele e le soluzioni di tintura
  • Si occupa della gestione degli impianti di produzione dei coloranti
  • Gestisce il magazzino coloranti e ausiliari
  • Organizza e predispone le attività per la realizzazione delle operazioni di finitura
  • Seguendo il programma stabilito, prepara le ricette e procede alle eventuali correzioni
  • Riproduce i colori, anche con l’ausilio dei software specifici della ricettazione automatica e di correzione delle ricette di tintura
  • Applica le tecniche e le tecnologie di tintura e stampa che più si adattano al tessuto in lavorazione su alcune tipologie di macchinari di laboratorio
  • Provvede al controllo chimico di qualità dei processi e dei prodotti
  • Valuta la composizione e il comportamento dei filati e dei tessuti nel processo di nobilitazione, individuando le classi di coloranti più adatte al prodotto

Competenze tecniche

  • Conoscenza delle principali applicazioni informatiche
  • Conoscenza dei cicli di tintoria e delle diverse tecniche di lavorazione
  • Conoscenza dei materiali da sottoporre a tintura e della composizione chimica dei coloranti e degli ausiliari
  • Conoscenza delle teorie, degli strumenti e delle tecniche proprie del settore
  • Conoscenza della chimica organica e di quella dei coloranti
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di tintoria, stampa e finissaggio
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche di produzione industriale e dei macchinari di tintoria e di campionamento
  • Capacità di individuare, in base alla caratteristiche merceologiche dei tessuti, le tecniche appropriate

Competenze trasversali

  • Orientamento al cliente/utente
  • Capacità di controllo

Caratteristiche personali e attitudini

  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente

Titolo di studio

  • Qualifica professionale

Formazione

Per svolgere la professione di tintore di tessuti è sufficiente possedere la qualifica professionale a indirizzo chimico, anche se sempre più spesso le aziende richiedono il diploma superiore a indirizzo chimica, materiali e biotecnologie (chimica e materiali) o l’integrazione del triennio di qualifica con corsi di specializzazione.

Come e dove lavora

Il tintore di tessuti svolge la sua professione come dipendente presso aziende tessili o specializzate nella nobilitazione e finissaggio di tessuti. Nello svolgimento delle sue attività si relaziona con il responsabile di tintoria, con il disegnatore di tessuti, con lo stilista, con i quali individua le soluzioni creative e tecniche più adatte a ottenere determinati effetti estetici.

Varietà delle attività

  • Media

Integrazione

  • Lavora con un’integrazione con gli altri di tipo sequenziale
  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

Media

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità e trasferta

no