Diploma

Virtual community manager

Posted 1 anno ago

Descrizione

Il virtual community manager è la figura professionale che si occupa di progettare la struttura di una comunità virtuale e di coordinarne le attività, analizzando le esigenze dell’utenza, definendo servizi adeguati, animando il dibattito e monitorando i risultati raggiunti.

Cosa fa

  • Pianifica indagini di mercato per conoscere le esigenze e le aspettative dei fruitori del web
  • Progetta la struttura organizzativa della comunità (tutor, redattori, esperti), analizzando le richieste degli utenti e individuando gli strumenti e i servizi di rete più adeguati (chat, mailing list, newsgroup, ecc.)
  • Definisce i flussi di comunicazione e le modalità di aggregazione
  • Coordina e imposta l’andamento quotidiano delle attività, proponendo i temi da affrontare, creando eventi, risolvendo gli eventuali problemi di relazione fra i partecipanti (mediante la definizione di regole di comportamento)
  • Valuta il successo della comunità mediante l’analisi di sondaggi, dati sul traffico all’interno del sito, ecc.
  • Segue la promozione commerciale del prodotto
  • Promuove contatti con i clienti interessati al prodotto

Competenze tecniche 

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenze informatiche: personal computer, sistemi operativi, sistemi operativi per device mobili, ecc.
  • Conoscenza di Internet e dei principali strumenti di comunicazione in rete
  • Conoscenza dei linguaggi di marcatura e fogli di stile (XHTML, HTML, XML, CSS, ..)
  • Conoscenza della psicologia della comunicazione e della psicologia sociale applicate alle relazioni in rete
  • Conoscenza dei principi della statistica
  • Conoscenza della normativa in materia di tutela della privacy e di proprietà intellettuale
  • Conoscenza della normativa ISO/IEC 40500-2012: Information Technology W3C Web Content Accessibility Guidelines WCAG)
  • Conoscenza dei principi della comunicazione con le nuove tecnologie
  • Conoscenza della comunicazione interpersonale e di impresa
  • Conoscenza e capacità di gestire le problematiche delle comunità virtuali
  • Capacità di analizzare i dati statistici per valutare l’andamento della comunità
  • Capacità di applicare tecniche di monitoraggio delle attività
  • Capacità di utilizzare sistemi di web content management
  • Capacità di promuovere il sito e favorirne la conoscenza

Competenze trasversali 

  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Capacità di ascolto
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità di analisi
  • Capacità di gestione e sviluppo delle risorse umane
  • Capacità di costruire reti relazionali
  • Orientamento al cliente/utente
  • Capacità di leadership
  • Capacità di controllo

Caratteristiche personali e attitudini

  • Spirito d’iniziativa
  • Propensione all’ aggiornamento
  • Riservatezza
  • Creatività

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di Virtual Community Manager è sufficiente possedere un diploma di scuola superiore a indirizzo umanistico.
Per una maggiore preparazione è consigliato conseguire una laurea tra le seguenti:

  • Scienze della comunicazione (Classe L-20)
  • Sociologia (Classe L-40)
  • Informazione e sistemi editoriali (Classe LM-19)
  • Metodologie informatiche per le discipline umanistiche (Classe LM-43)
  • Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità (Classe LM-59)
  • Scienze dello spettacolo e produzione multimediale (Classe LM-65)
  • Sociologia e ricerca sociale (Classe LM-88)
  • Tecniche e metodi per la società dell’informazione (Classe LM-91)
  • Teorie della comunicazione (Classe LM-92)

Oltre a un’adeguata preparazione culturale è fondamentale avere una lunga esperienza di navigazione, integrata eventualmente da corsi di aggiornamento sulle tecniche di comunicazione efficace in Internet.

Come e dove lavora

Il virtual community manager svolge la sua professione presso organizzazioni pubbliche e private, generalmente medio-grandi, di qualsiasi tipologia (aziende, università e centri di formazione, enti culturali, associazioni, ecc.), che gestiscono un sito web all’interno del quale è offerta la possibilità di creare aggregazioni sociali. La sua attività, molto flessibile in termini di orari di lavoro, si svolge a stretto contatto con i vari operatori che contribuiscono al funzionamento del sito web.

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità 

  • MEDIO/ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No