Licenza Media

Vigile del fuoco

Posted 6 mesi ago

Descrizione

Il vigile del fuoco è la figura professionale che si occupa di garantire la sicurezza dei cittadini, dell’ambiente e dei beni della collettività e di prestare loro soccorso in caso di emergenza o di pericolo di varia natura (incendi, calamità naturali, incidenti, ecc.), con compiti e poteri decisionali che variano in base al livello di inquadramento ricoperto all’interno del corpo dei Vigili del Fuoco.

Cosa fa

  • Presta soccorso in caso di incidenti (domestici, stradali, sul lavoro, ecc.)
  • Interviene in caso di emergenze riguardanti pericoli naturali (incendi, terremoti, frane, alluvioni, ecc.) o di altro tipo (fuoriuscite di gas, crolli strutturali, rilasci incontrollati di energia, ecc.)
  • Contrasta minacce connesse all’impiego dell’energia nucleare e all’uso di sostanze batteriologiche, chimiche, radiologiche
  • Presta servizio di vigilanza antincendio nelle strutture e nei locali di intrattenimento pubblico o nelle manifestazioni
  • Svolge attività di tutela dell’ambiente e di prevenzione ed estinzione di incendi
  • Interviene su chiamata diretta dei cittadini o su richieste di altre forze dell’ordine
  • Svolge attività di formazione di squadre antincendio per le Forze Armate e di Polizia o più in generale di addestramento per unità preposte alla protezione della popolazione civile
  • Si occupa della manutenzione ordinaria del proprio equipaggiamento e lle attrezzature di intervento.

Competenze tecniche

  • Conoscenza del diritto costituzionale e del diritto penale
  • Conoscenza delle procedure e della legislazione in materia di Pubblica Sicurezza
  • Conoscenza delle caratteristiche fisico-chimiche dei materiali, specialmente di quelli infiammabili
  • Conoscenza del territorio in cui opera e dei rischi a cui è maggiormente esposto
  • Conoscenza dei principi della psicologia
  • Conoscenza e capacità di applicare i metodi di prevenzione ed estinzione di incendi
  • Conoscenza e capacità di applicare le tecniche del pronto soccorso
  • Conoscenza e capacità di applicare metodologie e tecniche di intervento in acqua o con mezzi aerei
  • Capacità di applicare le tecniche di guida operativa
  • Capacità di utilizzare l’equipaggiamento e delle attrezzature di intervento (estintori, castello di manovra, scale, teli da salto, ecc.).

Competenze trasversali 

  • Capacità di gestione del rischio
  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di analisi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Orientamento al cliente/utente
  • Autonomia
  • Capacità decisionali

Caratteristiche personali e attitudini

  • Autocontrollo/resistenza allo stress
  • Resistenza fisica

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT: VIGILE DEL FUOCO

Formazione

Per svolgere la professione di vigile del fuoco è sufficiente possedere la licenza media, ma è necessario superare il concorso pubblico di ammissione, e successivamente seguire il corso di preparazione obbligatorio.

Possono accedere al concorso cittadini italiani di età non superiore ai 30 anni; per coloro che sono iscritti da almeno un anno negli elenchi del personale volontario del Corpo Nazionale dei vigili del fuoco il limite massimo di età è di 37 anni.

Come e dove lavora

Il vigile del fuoco svolge la sua professione come dipendente del corpo dei Vigili del Fuoco. Nello svolgimento delle sue attività (sia in caserma, che all’esterno) collabora con colleghi, con superiori e con il personale di altre forze dell’ordine.
Questa figura, una volta maturata una certa esperienza, può lavorare anche all’interno di altri enti, svolgendo attività di protezione civile o di gestione dei sistemi di sicurezza, oppure come consulente per società e imprese che producono o distribuiscono impianti e dispositivi antincendio.

Varieta’ delle attivita’

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità 

  • ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Bassa

Mobilità  e trasferta

  • Si