Laurea

Fitopatologo

Posted 12 mesi ago

Descrizione

Il fitopatologo è la figura professionale che si occupa della salute delle piante, effettuando diagnosi, interventi preventivi e curativi, nel rispetto dell’ambiente e della salute delle persone.

Cosa fa

  • Previene e cura le malattie delle piante, avvalendosi di mezzi agronomici (opportune rotazioni colturali, impiego di cultivar resistenti, particolari tecniche di potatura, ecc.), biologici (come microrganismi antagonisti o insetti predatori), chimici (fitofarmaci, pesticidi, ecc.)
  • Identifica i fattori che limitano la produttività vegetale
  • Programma interventi basati su metodologie scientifiche per il controllo delle avversità delle piante
  • Studia le caratteristiche biologiche degli agenti patogeni e dei parassiti delle piante
  • Analizza il rapporto tra fattore patogeno e pianta e le risposte di quest’ultima all’infezione
  • Difende i prodotti alimentari dai numerosi patogeni e parassiti che li minacciano
  • Ostacola la diffusione delle malattie e dei parassiti al di fuori dei loro confini originali, collaborando con i servizi fitosanitari (nazionale e regionali)

Competenze tecniche

  • Conoscenza della botanica, dell’etologia, dell’entomologia e dell’epidemiologia vegetale
  • Conoscenza della fisiologia e della patologia delle piante e dei patogeni e parassiti che le minacciano
  • Conoscenza dei fitofarmaci e dei prodotti fitosanitari utilizzabili in agricoltura biologica
  • Conoscenza della legislazione sulla lotta antiparassitaria obbligatoria e delle normative nazionali ed europee in ambito agricolo
  • Conoscenza dei limiti di residui ammessi nelle derrate alimentari
  • Conoscenza dei fondamenti economici e amministrativi del settore agrario
  • Conoscenza e capacità di applicare tecniche diagnostiche (tradizionali e innovative) in fitopatologia
  • Capacità di applicare le tecniche di difesa e lotta biologica, chimica e integrata
  • Capacità di monitorare le fitopatologie
  • Capacità di identificare i fattori che limitano la produttività vegetale
  • Capacità di programmare interventi basati su metodologie scientifiche per il controllo delle avversità delle piante Capacità di utilizzare tecniche di produzione delle principali colture
  • Capacità di leggere referti di esami di laboratorio

Competenze trasversali

  • Capacità di definire obiettivi e risultati attesi (pensiero strategico)
  • Capacità di analisi
  • Raccolta e gestione delle informazioni
  • Capacità decisionali
  • Capacità di controllo

Caratteristiche personali e attitudini

  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Libero professionista

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di fitopatologo è necessario conseguire una laurea tra le seguenti:

  • Scienze e tecnologie agrarie e forestali (Classe L-25)
  • Scienze e tecnologie agro-alimentari (Classe L-26)
  • Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura (Classe L-32)
  • Biotecnologie agrarie (Classe LM-7)
  • Scienze e tecnologie agrarie (Classe LM-69)
  • Scienze e tecnologie alimentari (Classe LM-70)
  • Scienze e tecnologie forestali ed ambientali (Classe LM-73).

Successivamente è possibile iscriversi all’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali.

Come e dove lavora

Il fitopatologo svolge la sua professione presso enti pubblici o aziende private, collaborando alla gestione tecnica di diverse imprese: aziende agrarie, cooperative, imprese vivaistiche, servizi fitosanitari, centri di ricerca e sperimentazione, società di produzione di mezzi chimici e biologici per la salvaguardia della salute delle piante (fungicidi, insetticidi, diserbanti, ecc.).
Può lavorare anche nell’ambito dell’industria alimentare, dove si può occupare di controllo di qualità, prevenzione e disinfestazione.

Varieta’ delle attivita’

  • Alta

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

  • MEDIO/ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Media
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Media
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • Si