Laurea

Ricercatore accademico

Posted 1 anno ago

Descrizione

Il ricercatore accademico è la figura professionale che si occupa di fare ricerca accademica, intesa come attività finalizzata ad approfondire gli studi svolti e a scoprirne nuovi aspetti.

Cosa fa

  • Svolge attività di ricerca
  • Aiuta nella didattica il docente di riferimento
  • Tiene lezioni e/o seminari
  • Aiuta il docente in sede d’esame
  • Assiste gli studenti nell’elaborazione delle tesi di laurea
  • Collabora a pubblicazioni inerenti la sua tematica di ricerca
  • Partecipa alla vita dell’università tramite il consiglio di facoltà
  • Partecipa a congressi e convegni
  • Monitora il dibattito nazionale e internazionale relativo ai temi oggetto della sua ricerca, intervenendo se lo ritiene opportuno

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza delle principali applicazioni informatiche 
  • Conoscenza approfondita e aggiornata della propria materia
  • Conoscenza e capacità di utilizzare le tecnologie didattiche
  • Capacità di tenere lezioni/seminari
  • Capacità di verificare la preparazione degli studenti in sede d’esame
  • Capacità di seguire gli studenti nell’elaborazione di una tesi di laurea
  • Capacità di redigere testi per pubblicazioni scientifiche

Competenze trasversali

  • Capacità di definire obiettivi e risultati attesi (pensiero strategico)
  • Capacità di analisi
  • Capacità relazionali (empatia)
  • Capacità di sintesi
  • Raccolta e gestione delle informazioni

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’autoapprendimento
  • Propensione all’innovazione
  • Flessibilità/versatilità
  • Propensione all’aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Lavoratore parasubordinato

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT: RICERCATORE UNIVERSITARIO

Area occupazionale

  • Produzione/qualità & sicurezza/ricerca & sviluppo
  • Professioni intellettuali

Altri requisti

  • Dottorato di ricerca

Formazione

Per svolgere la professione di ricercatore accademico è necessario possedere una laurea, nella disciplina di studio per la quale svolge la ricerca. Inoltre occorre aver conseguito il dottorato di ricerca e aver superato un apposito concorso pubblico per titoli ed esami. È utile anche trascorrere periodi di studio e di ricerca all’estero.

Come e dove lavora

Il ricercatore accademico svolge la sua professione generalmente all’interno delle università, spesso collaborando con altri ricercatori (anche di università diverse) a progetti comuni.
Oltre che nell’ambito universitario, può lavorare anche presso enti di ricerca (es. CNR) o grandi industrie o banche in cui si promuove attività di ricerca per favorire l’innovazione.
Se specializzato in discipline come giurisprudenza, economia o medicina può avviare un’attività in proprio (una società di consulenza, uno studio professionale, ecc.).

Varietà delle attività

  • Media

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Alta

Mobilità  e trasferta

  • SI