Laurea

Tecnologo alimentare

Posted 1 anno ago

Descrizione

Il tecnologo alimentare è la figura professionale che si occupa di progettare e controllare i processi di lavorazione di prodotti alimentari, verificandone il livello qualitativo e la conformità alle norme di igiene e sicurezza alimentare.

Cosa fa

  • Progetta nuovi prodotti alimentari sulla base delle evoluzioni del mercato
  • Studia problematiche connesse al miglioramento di prodotti già esistenti
  • Studia i processi e le tecnologie più adatte alla produzione di un determinato alimento
  • Sviluppa ricerche sulle materie prime e sui prodotti alimentari e biologici derivati
  • Tiene i rapporti con i fornitori di materie prime
  • Definisce e monitora le fasi di acquisto, conservazione e lavorazione delle materie prime utilizzate nella produzione degli alimenti
  • Definisce e monitora le varie fasi di lavorazione e conservazione degli alimenti
  • Sviluppa sistemi di controllo della qualità degli alimenti prodotti
  • Sperimenta nuove tecniche di produzione degli alimenti

Competenze tecniche

  • Conoscenza della biologia e della chimica
  • Conoscenza delle biotecnologie alimentari
  • Conoscenza del mercato dei prodotti alimentari
  • Conoscenza delle scienze e delle tecnologie alimentari
  • Conoscenza della normativa sui rischi e il controllo (sistema HACCP) in campo alimentare
  • Conoscenza della normativa di igiene dei prodotti alimentari
  • Conoscenza e capacità di applicare sistemi di qualità nelle imprese e nelle filiere agroalimentari
  • Conoscenza e capacità di applicare metodi di analisi di mercato
  • Capacità di progettare processi agroalimentari
  • Capacità di definire la tecnologia più adatta a una determinata produzione alimentare
  • Capacità di analizzare le criticità di un processo produttivo e apportare i dovuti interventi migliorativi

Competenze trasversali

  • Cooperazione e lavoro di gruppo
  • Capacità di risoluzione dei problemi
  • Capacità di analisi
  • Orientamento al cliente/utente
  • Capacità di controllo

Caratteristiche personali e attitudini

  • Propensione all’ innovazione
  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento
  • Creatività

Inquadramento

  • Lavoratore dipendente
  • Libero professionista

Classificazione su tassonomie standard

Formazione

Per svolgere la professione di tecnologo alimentare è necessario possedere una laurea tra le seguenti:

  • Biologia (Classe LM-6)
  • Scienze e tecnologie alimentari  (Classe LM-70).

Come e dove lavora

Il tecnologo alimentare svolge la sua professione, generalmente come dipendente,  nei centri di ricerca e sviluppo dove si occupa di migliorare i prodotti alimentari e svilupparne di nuovi, stabilendone le caratteristiche, le modalità produttive, di confezionamento e di conservazione. Può lavorare anche per aziende del settore alimentare (all’interno dell’area Produzione o in quella Ricerca e sviluppo), in amministrazioni pubbliche (Ministero delle politiche alimentari, Ministero dell’industria, Ministero della Sanità, Asl, ecc) e nel campo dei servizi (ad esempio nel settore della ristorazione).

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora inserito in più team

Grado di responsabilità

  • ALTA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No