Licenza Media

Sommelier

Posted 7 mesi ago

Descrizione

Il sommelier è la figura professionale che si occupa di analizzare i vini, valutandoli e descrivendoli secondo il colore, il profumo e il sapore.

Cosa fa

  • Gestisce la cantina aggiornando la situazione delle scorte e delle giacenze, selezionando e acquistando i vini, gli spumanti e i liquori
  • Cura la stesura periodica della carta dei vini, anche in relazione ai menù offerti dal ristorante
  • Presenta la carta dei vini ai clienti
  • Consiglia i clienti nella scelta dei vini più adatti ad accompagnare i piatti ordinati
  • Una volta scelta e aperta la bottiglia, esegue il controllo olfattivo e la degustazione della stessa e, se lo ritiene adeguata, la fa assaggiare a uno degli ospiti e la serve

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza del mercato del vino
  • Conoscenze enogastronomiche
  • Conoscenza della normativa vinicola
  • Conoscenza delle caratteristiche dei vini, dei distillati e dei liquori
  • Capacità di applicare i criteri di gestione degli ordini
  • Capacità di redigere la carta dei vini, anche in relazione ai menù offerti dal ristorante
  • Capacità di applicare le tecniche di conservazione dei vini, dei distillati e dei liquori
  • Capacità di eseguire il controllo olfattivo e la degustazione dei vini
  • Capacità di applicare criteri per l’abbinamento di pietanze e bevande

Competenze trasversali

  • Capacità organizzative
  • Capacità comunicative (scritto e/o orale)
  • Capacità di analisi
  • Orientamento al cliente/utente

Caratteristiche personali e attitudini

  • Spirito d’iniziativa
  • Buona memoria
  • Precisione
  • Propensione all’ aggiornamento

Inquadramento

  • Lavoratore autonomo
  • Lavoratore dipendente

Classificazione su tassonomie standard

  • ISTAT: SOMMELIER

Formazione

Per svolgere la professione di sommelier è sufficiente possedere la licenza media, ma è necessario seguire dei corsi di qualificazione professionale. I corsi giuridicamente riconosciuti sono quelli organizzati dall’AIS (Associazione Italiana Sommelier) e dalla FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori). Questi si sviluppano su quattro livelli; con i primi tre (viticoltura ed enologia, tecniche di degustazione e storia e l’evoluzione dell’enogastronomia) si ottiene la qualifica di “sommelier amatore”, proseguendo con il quarto è possibile accedere all’esame per diventare “sommelier professionista”.

Come e dove lavora

Il sommelier svolge la sua professione presso ristoranti di alta categoria e enoteche di elevato standard qualitativo, ma anche in società di catering e ristorazione, strutture alberghiere, villaggi turistici di alto livello e wine-bar. Può lavorare anche in modo autonomo, fornendo consulenza ai ristoranti sulle forniture da acquistare o collaborando all’organizzazione di eventi importanti, come feste e matrimoni.
In alcuni periodi dell’anno, in coincidenza con promozioni di prodotti, può collaborare con supermercati e aziende vitivinicole. Può inoltre insegnare nei corsi per diventare sommelier o presso le scuole alberghiere.

Varieta’ delle attivita’

  • Media

Integrazione

  • Lavora prevalentemente in team

Grado di responsabilità 

  • MEDIA

Grado di autonomia

  • Autonomia rispetto al contenuto del lavoro: Alta
  • Autonomia rispetto alle modalità  di esecuzione: Alta
  • Autonomia rispetto ai tempi di lavorazione: Media

Mobilità  e trasferta

  • No